Abbigliamento sportivo e influencer
Posted on: August 4, 2018, by : Silvia
abbigliamento sportivo

Il termine “influencer” sta diventando molto comune nel web, soprattutto nel mondo dei social media network. Molte aziende, dalle più rinomate a quelle più di nicchia, si affidano a personaggi famosi per divulgare i loro prodotti, dalle scarpe da ginnastica Nike o Adidas, alle calze vans, agli orologi da running.

Chi sono gli Influencer

Gli Influencer sono tutti quei personaggi pubblici, più o meno famosi, che utilizzano i social network come mezzo per fare pubblicità ai marchi dai quali sono pagati.

Un vero e proprio business, in quanto i compensi possono essere anche molto elevati, il che fa capire quanto possa essere il ritorno economico per le aziende.

Alcuni numeri

influencerNon sono certamente numeri confermati, ma tutto fa pensare che non si discostino dalla realtà. Sembra che Roger Federer, che ha un bacino di follower su Twitter di circa 5 milioni di fans, venga pagato da Nike la bellezza di 31.000 dollari per ogni tweet, mentre Rafa Nadal, che ne vanta più di 10 milioni, percepisca circa 53.000 dollari.

Stiamo parlando di sportivi di grosso calibro, quindi stupiamoci fino ad un certo punto. La cosa che fa molto riflettere e invece che, se un’azienda come la Nike decide di investire molto sugli influencer del web, vuol dire che ha un ritorno stratosferico, sia in fatto di immagine, quindi di rafforzamento del brand, sia per quello che riguarda i ricavi.

Il lavoro dell’influencer

Gli influncer non sono solo i grossi personaggi pubblici e sportivi, ma possono essere anche delle persone che sono riuscite ad avere un grande seguito sul web. Pensiamo a fashion blogger, come Chiara Ferragni e tanti altri che hanno trasformato una passione nata su internet in un vero e proprio lavoro, solo perché sono riusciti in qualche modo a incuriosire, a piacere ad un’alta cerchia di utenti.

Il passo successivo è quasi automatico. Le aziende adocchiano il personaggio e propongono una collaborazione, che si può tramutare in un contratto vero e proprio.

I settori degli influencer

La moda sportiva e la moda in generale sono i settori che più di tutti utilizzano gli influencer come modello di marketing. Ma anche i viaggi, gli accessori come valigeria e gioielli, hanno una politica che si appoggia ai social e al mondo degli influencer.

I brand di abbigliamento sportivo, che siano conosciuti o emergenti, riescono attraverso i canali come Instagram, Twitter e Facebook, a raggiungere un numero di utenti elevatissimo e a spingere un prodotto come nessuna attività di marketing offline può fare.

Il ruolo dell’influencer, come è stato ed è ancora importante per la pubblicità in TV e sui manifesti e giornali, è ancora più specifico e fondamentale sul web, andando a colpire ed a influenzare soprattutto il pubblico del millenial, dei ragazzi di oggi che sono cresciuti nei social e che ne conoscono tutte le sfaccettature, e soprattutto non riescono a farne a meno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *